Coperta in teak: cos’è e tutti i vantaggi

 

Avrai sicuramente sentito parlare di coperta in teak negli ambienti di settore e tra gli esperti, il legno in teak è uno dei più pregiati e resistenti al mondo. La sua particolarità risiede nell’eleganza del risultato e nell’estrema resistenza. Questo legno è tra i più particolari al mondo e viene utilizzato sulle imbarcazioni per la sua resistenza all’acqua e per la suggestiva resa del colore.

 

 

Una pavimentazione in teak consente di usufruire di un legno in grado di resistere alle intemperie e al passare del tempo, mantenendo sempre il suo colore e la sua qualità. Viene scelto appositamente per le imbarcazioni di lusso, che ricercano materiali pregiati lavorati da maestri artigiani, esperti del mestiere e specializzati in soluzioni di pregio per le più belle imbarcazioni a vela, a motore, yacht e superyacht.

 

In questo articolo approfondiamo le caratteristiche principali di una coperta in teak, perché scegliere questo tipo di materiale e i vantaggi che risiedono in esso.

 

Le caratteristiche di una coperta in teak

 

Il teak (Tectona grandis) è stato scelto non a caso per ricoprire le pavimentazioni delle barche. Si tratta di un legno oleoso, resistente anche agli acidi e con un alto contenuto di silice in grado di renderlo particolarmente resistente all’usura.

 

Ha un basso assorbimento dell’acqua, una colorazione marrone tendente al dorato e un odore simile al tabacco quando viene lavorato. La sua poca assorbibilità lo rende un legno stabile nelle dimensioni e resistente agli agenti atmosferici. Una coperta in teak per imbarcazioni dura quindi nel tempo, resiste all’usura ed è particolarmente elegante ed ha una grande gradevolezza al tatto.

 

Il legno di teak ha venature regolari, è praticamente inattaccabile dai parassiti e poco flessibile. I laboratori ed imprese artigiane come ALL IN YACHT che realizzano coperte in teak per barche a vela e a motore sono altamente specializzati e lavorano a mano e con meticolosità ogni singolo dettaglio della coperta. Niente è lasciato al caso, e l’artigianalità della lavorazione del teak ne amplifica il prestigio all’interno del settore navale.

 

Le principali differenze con un legno normale sono:

  • notevole resistenza dovuta alla resina oleosa che lo compone e che lo rende inattaccabile dai parassiti, resistente agli acidi e poco poroso e quindi poco assorbente;
  • colore chiaro che impedisce il surriscaldamento delle cabine sottostanti;
  • venature ben evidenti e marcate con un disegno naturale variegato a striature irregolari e ondulate;
  • il teak è un legno duro e poco flessibile, con un peso specifico più elevato ma che presenta un buon grado di lavorabilità;
  • possiede una grande gradevolezza al tatto.

 

Dove nasce il teak

 

 

La scoperta del legno di teak avvenne all’incirca due secoli fa in occidente. Prima di allora le navi mercantili utilizzavano il legno di quercia, che si scheggiava facilmente ad ogni colpo di cannone nemico. Le navi asiatiche erano invece più resistenti anche se non se ne conosceva il motivo. Oggi sappiamo che quelle navi utilizzavano il legno di teak: si tratta di un legno che proviene dagli alberi tropicali della famiglia delle Verbenaceae, caratterizzate da un legno duro e resistente.

 

L’albero da cui proviene il legno di teak è originario del sud-est asiatico, delle foreste tropicali e subtropicali miste di latifoglie di pianura e collina, nel Laos, nel Vietnam, ma anche dal Myanmar, zona in cui si può trovare il miglior teak.

 

Il teak giunse in Europa già agli inizi del secolo scorso, quando si scoprirono le sue doti eccezionali per l’impiego nell’industria navale. Il legno di teak è ricoperto da foglie vellutate e molto grandi che cadono nella stagione secca. Attualmente la Birmania è il principale esportatore di teak di origine naturale ma oggi le piantagioni sono ancora di più e presenti in Africa.

 

Il teak proveniente dalla Birmania si utilizza principalmente per la costruzione delle coperte in teak e del parquet. Gli alberi hanno un aspetto regolare, i tronchi sono alti fino a 45 m e il diametro raggiunge i 120 cm con tessuti interni caratterizzati da silice e da oli estrattivi. Resta di grande impiego all’interno delle industrie navali, all’interno delle imbarcazioni, per le caratteristiche che, come abbiamo detto, lo rendono unico al mondo.

 

L’industria navale con le sue eccellenze dei cantieri prestigiosi può permettersi di scegliere il meglio del meglio: in questo modo, attraverso una lavorazione a mano, è in grado di rendere utile e insostituibile il legno di teak realizzando coperte in teak che si integrano perfettamente con l’imbarcazione donando un aspetto e una funzionalità di lusso.

 

Coperta in teak: perché sceglierla

 

 

Sebbene il suo costo sia più elevato rispetto ad altri materiali, quello della coperta in teak è un investimento durevole nel tempo, una scelta oculata e di gran classe. Una coperta in teak realizzata a mano valorizza l’imbarcazione come nient’altro e consente di avere un risultato di gran pregio.

 

ALL IN YACHT è azienda con certificazione di qualità ISO 9001:2015, che utilizza teak proveniente dal Myanmar da foreste controllate e sostenibili e lavorazioni della materia prima equa. Per noi di ALL IN YACHT è importante seguire tutta la filiera e assicurarci che il trattamento dei lavoratori locali sia giusto, così come siamo attenti a rendere adeguato e commisurato il taglio, il trasporto e la lavorazione del legno di teak che utilizziamo per le imbarcazioni dei clienti più esigenti.

 

Una coperta in teak è l’ideale per coloro che prediligono la ricercatezza e il pregio, la resistenza e la bellezza estetica, e non vogliono scendere a compromessi con la qualità. Il teak è l’unico materiale che consente di avere un’imbarcazione a vela o a motore che si distingue dalle altre che dura per numerosi anni e che si lascia guardare con ammirazione e orgoglio.

 

 

Contattaci. Ti raggiungeremo entro 24 ore.

 








     

    Scopri I nostri Servizi

     

    COPERTURE
    IN TEAK

    LAVORAZIONI PERSONALIZZATE

    REFITTING
    NAUTICO

     

     

     

     

    No Comments

    Post A Comment

    error: Content is protected !!